NUOTO CORE STABILITY E STABILITA’ DELLE SPALLE

Quello che seguirà è un video dove vi mostrerò un circuito di allenamento funzionale al nuoto per andare a rinforzare il CORE , e per rinforzare e migliorare la stabilità delle SPALLE.

Rinforzare il CORE ci permetterà di:

  1. Trasferire al meglio la FORZA degli arti in ACQUA.
  2. Migliorare le SUBACQUE.
  3. Migliorare l’assetto del CORPO diminuendo il DRAG e migliorando l’efficienza propulsiva
  4. Mantenere il corpo più rigido nelle fasi di PARTENZA e di VIRATA aumentando cosi la VELOCITA’.

Rinforzare e migliorare la stabilità delle SPALLE:

  1. Diminuire il rischio di INFORTUNI.
  2. Avere una migliore stabilità dell’articolazione della SPALLA per poter applicare più FORZA per l’avanzamento.
  3. Migliorare la posizione di STREAMLINE e di conseguenza ridurre l’attrito e aumentare la VELOCITA’.
  4. Migliorare l’ampiezza della BRACCIATA.

in conclusione è fondamentale programmare ed inserire all’interno della propria preparazione atletica funzionale al nuoto esercitazioni per andare a migliorare tali aspetti.

Se ancora fai esercizi generici di CORE STABILTY e vuoi migliorare la tua prestazione in acqua prova ad inserire questi esercizi nei tuoi allenamenti 😉.

allenamento nuoto

Guarda attentamente il VIDEO per svolgerli alla perfezione ed avere il MASSIMO beneficio.

Se il video ti è piaciuto lasciami un 👍🏻 Mi Piace e Condividilo con i tuoi amici. Questo mi farà capire che gradisci e mi permetterà di continuare a fare video. Grazie del tuo aiuto!

PS: Seguimi sui miei canali per essere sempre aggiornato sulle mie novità:

📲 https://m.facebook.com/MaxMarchipersonaltrainer/

📸 https://www.instagram.com/max_marchi_pt/

🎥 https://www.youtube.com/channel/UCXQF55Pixag0JLIzNH2czAw

Avvertenze: le informazioni contenute in questi video non intendono sostituirsi in nessun modo a parere medico o di altri specialisti. L’autore declina ogni responsabilità di effetti o di conseguenze risultanti dall’uso di tali informazioni e dalla loro messa in pratica. L’allenamento con sovraccarichi, a corpo libero, con i kettlebell, con il trx, e con altri attrezzi può causare infortuni, si consiglia pertanto di prestare la massima attenzione e di eseguire esercizi e metodologie adatte al proprio livello di forma. Consultare il proprio medico di fiducia prima di intraprendere qualsiasi forma di attività fisica o regime alimentare.

 

,

NUOTO ALLENAMENTO ADDOMINALI

Vediamo un circuito di allenamento per rinforzare i muscoli ADDOMINALI.

Il CORE(il cuore della potenza) è il centro di funzionalità delle catene cinetiche.Il CORE viene visto come un pilastro muscolare che stabilizza il corpo in particolare, la colonna vertebrale ,è composto da tutti i muscoli del tronco e delle pelvi dai più superficiali(Retto) ai più profondi(Trasverso).

Nel nuoto, sono le fondamenta che permettono di trasferire la potenza degli arti in acqua,essendo l’acqua un fluido e non avendo punti fissi di appoggio,è inoltre fondamentale per il miglioramento del 5ºStile(le Subacquee).Essendo dei muscoli stabilizzatori e a lenta attivazione soprattutto quelli più profondi, è molto importante stimolarli con esercizi isometrici alternati a lavori dinamici.

In questa  proposta di Allenamento Vedremo un circuito basato su 4 esercizi e lavoreremo a tempo, facendo 30 secondi di lavoro e 15 secondi di riposo e ripeteremo il tutto per 5 giri.

Esercizi:

  1. Hllow Body One Leg Dynamic 30″
  2. Side Plank Rotation 30″
  3. Plank Swissaball 30″
  4. SitUp Press MedBall 30″

Lascia un tuo commento, Buon Allenamento.

,

Nuoto Warm Up Pre Allenamento

Nuoto, nella preparazione atletica del nuoto, Il riscaldamento o Warm Up prepara il corpo ad affrontare nel migliore dei modi l’allenamento,Poiché è in grado di alzare la temperatura del corpo e preparare i muscoli, i tendini e le articolazioni ad eseguire la prestazione fisica specifica, migliorando le prestazioni nell’allenamento specifico e diminuendo i rischi di infortuni.

Questo warm up è consigliato a soggetti che si allenano con costanza, andremo a svolgere un circuito a tempo 30 secondi di lavoro per ogni esercizio + 15 secondi di recupero fra essi e ripeteremo il tutto per 4 volte.

Gli esercizi che ti propongo oggi sono:

Salto della corda

Plank con Abduzione e adduzione delle scapole

Chest Plank

Rollout con Palla medica

Buon riscaldamento e Lascia il tuo commento.